APE - quando è obbligatorio?

L’Ape è obbligatorio in caso di vendita, di affitto e per gli annunci immobiliari. Nel caso in cui l’APE non sia disponibile la multa sarà comminata sia al proprietario della casa, sia alla società immobiliare che ne ha pubblicato l’annuncio privo della documentazione di legge.

  • Compravendita: trasferimenti a titolo oneroso (es. rogito, permuta)
  • Donazione: trasferimenti a titolo gratuito
  • Affitto di edifici o singole unità immobiliari
  • Annunci di vendita o affitto di unità immobiliari (per determinare l'indice di prestazione energetica)
  • Edifici di nuova costruzione al termine dei lavori.
  • Ristrutturazione importante quando i lavori insistono su oltre il 25% della superficie dell'involucro (pareti e tetti) dell'intero edificio.
  • Edifici pubblici ed aperti al pubblico.
  • Per tutti i contratti nuovi o rinnovati per gestione degli impianti termici o di climatizzazione di edifici pubblici.

L’APE è obbligatorio per gli edifici nuovi o demoliti e poi ricostruiti: per questi, il rispetto dei requisiti minimi di prestazione energetica serve per ottenere il permesso di costruire. In tal caso, l’APE deve accompagnare la documentazione del nuovo immobile.

Per gli edifici esistenti, l’APE è obbligatorio in caso di compravendita e di nuovo contratto di locazione. Il proprietario deve mostrare l’APE in fase di trattativa e consegnarlo all’atto della firma del contratto. Se un immobile messo in vendita/locato possiede già un APE in corso di validità e non sono stati fatti lavori di ristrutturazione che ne abbiano modificato la classe energetica non è necessario fare un nuovo APE. Anche gli annunci immobiliari devono riportare l’APE.

L’APE è obbligatorio se vengono fatti lavori di ristrutturazione su elementi dell’involucro esterno per una superficie complessiva superiore al 25% dello stesso involucro.

Se questi obblighi è non vengono rispettati, le multe possono variare da 1.000 a 18.000 euro. Anche per questo, è necessario che il professionista che redige l’APE lo faccia correttamente e lo faccia espletando tutti i doveri che deve espletare, per evitare che il cliente incorra in sanzioni antipatiche.

Non è obbligatorio, invece, per fabbricati isolati con superficie inferiore a 50 mq, fabbricati agricoli, industriali e artigianali senza impianti di climatizzazione, garage, locali caldaia, cantine, depositi, ruderi, i fabbricati in costruzione senza abitabilità.

Il 29 giugno 2016 sono entrate in vigore le prescrizioni contenute nelle UNI 10349:2016, revisione parte 4 e nuove parti 5 e 6 della UNI/TS 11300 a completamento della disciplina della legge 90/2013 e dei decreti attuativi successivi, tra cui quelli del 26 giugno 2015. Continua a leggere e approfondisci le tempistiche del nuovo APE.

Ultima modifica il Martedì, 29 Maggio 2018 17:12

Author

Super User

Donec pulvinar, ligula sed volutpat rutrum, risus purus ullamcorper massa, at tristique risus nisi quis est. Suspendisse pharetra sagittis leo eget tincidunt? Maecenas ut consequat massa

Leave Comments

Newsletter
Sign up for the latest news, offers and style

Of course they don’t want us to eat our breakfast, so we are going to enjoy our breakfast. Learning is cool, but knowing is better, and I know the key to success Of course they don’t want us to eat our breakfast, so we are going to ....

No 1123, Marmora Road, Glasgow, D04 89GR.

(801) 2345 - 6788 / (801) 2345 - 6789

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2018, All Rights Reserved. Designed by Viz.it